CdQ – narrativa straniera 2020

Questo è stato un anno particolare per molte ragioni, una di queste è che ho letto più italiani che stranieri. Soprattutto ho letto pochissima letteratura straniera contemporanea (mentre praticamente tutti gli italiani che ho letto sono usciti negli ultimi due anni). Quindi votare per queste classifiche di qualità è stato duro, il lato positivo invece è che nelle prime dieci posizioni non ho letto niente e ho un sacco da esplorare. Ho votato solo i tre libri qui sotto, finiti secondo me immeritatamente, soprattutto i due di narrativa, dopo la posizione 20. Avrei votato anche Il senso della fine di Kermode ma ero convinto fosse fuori regolamento (a quanto pare sbagliavo).